Savadori doppio
Savadori doppio

Savadori doppio

Savadori doppio

Savadori doppio – 29-30.06.2019 – Al via il Round 3 del Campionato Italiano Velocità, il CIV, categoria Superbike, con il GP di Imola sul circuito dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari, che ci offre 4.909 metri di asfalto, 13 curve a sinistra e 9 a destra, oltre al rettilineo di partenza-arrivo. Giornata di sole bollente, ci sono 33 gradi nell’aria e 51 gradi sull’asfalto in gara1 e 34 gradi nell’aria e 54 gradi sull’asfalto in gara2. Sulla pista ci sono 21 piloti in Gara1 e 18 piloti in Gara2.

Due secondi posti e Pirro rafforza la sua leadership !

La Pole Position viene vinta da Riccardo Russo su Ducati con il tempo di 1.47.774” ottenuto nel secondo turno di qualifiche. Seguono Lorenzo Savadori su Aprilia, Samuele Cavalieri e Michele Pirro su Ducati. Non parte Roberto Tamburini, in ospedale per sistemare la spalla destra uscita in un incidente nelle prove del mattino.

Gara 1 al sabato. Al via sotto il cado di Imola, semaforo verde e il primo è subito Lorenzo Savadori su Aprilia, sul codone della sua Aprilia ci sono Michele Pirro e Lorenzo Zanetti su Ducati, Kevin Calia su Suzuki e Samuele Cavalieri su Ducati, dietro tutti gli altri; subito arriva un ride throug per Andrea Mantovani su BMW. Al giro due Savadori ha già preso un secondo su Pirro e Zanetti che a loro volta hanno dato un secondo al gruppone che insegue e che vede : Calia, Riccardo Russo su Ducati, Cavalieri, Luca Vitali e Matteo Baiocco su BMW, a chiudere Axel Bassani su Yamaha. Al giro 3 si formano le coppie: Savadori a +1.5″, poi Zanetti che passa alla Villeneuve su Pirro, Russo-Calia, Vitali-Baiocco-Bassani. Sul rettilineo rallenta clamorosamente la moto di Zanetti e ovvio, lo passano tutti, il pilota Ducati si ritrova 14° ! Al giro 5 black flag-bandiera nera per Mantovani, partito dalla pit-lane prima del verde e non rientrato per il drive through di penalità. Al giro 7 Russo ha ripreso Pirro (ricordiamo che Michele ha cambiato 3 moto in 5 giorni…) e lo supera in mezzo giro, mentre alla variante bassa cade Calia. Ultimo giro sembrano fatti tutti i giochi per oggi, ma Russo va dritto alle Acque Minerali e alla variante bassa, ne approfitta Pirro per prendere la seconda posizione.

Finiscono i 14 giri previsti con la vittoria di Lorenzo Savadori su Aprilia, al secondo posto Michele Pirro su Ducati e al terzo posto Riccardo Russo su Ducati.

1. Lorenzo Savadori   Aprilia  25.33.699″
2. Michele Pirro Ducati + 2.601″
3. Riccardo Russo Ducati + 10.156″

Il giro veloce è stato il numero 9 di Lorenzo Savadori su Aprilia con il tempo di 1.48.714 con 163.453 km di media oraria.

Gara 2 alla domenica. Partenza velocissima, ma anche oggi il primo a curva 1 è Lorenzo Savadori su Aprilia, dietro di lui si inserisce Andrea Mantovani su BMW salito dalla 9° posizione, poi Michele Pirro e Lorenzo Zanetti su Ducati, Samuele Cavalieri su Ducati, Kevin Calia su Suzuki e Riccardo Russo su Ducati. Subito alla Tosa Zanetti si inserisce interno su Pirro e prima dell’ultima curva passa anche su Mantovani per la seconda posizione. Non tiene la Bmw e al Tamburello anche Pirro passa Mantovani, Al giro 3 Savadori viaggia già tranquillo a +3″ su Zanetti e Pirro, che sono ancora nel gruppone. Dal giro 4 è lotta per la terza posizione, mentre davanti Savadori e Zanetti sono tranquilli nelle loro posizioni; in lizza per il terzo posto ci sono Pirro, Mantovani, Cavalieri, Russo e Calia. Al giro 7 si sono tutti compattati e sarà bagarre fino alla fine, ora Pirro ha ripreso Zanetti, Cavalieri-Russo-Mantovani si scambiano le posizioni, ma in due giri crolla la gomma di Cavalieri che viene passato da tutti. Al giro 10 si autoelimina Russo che cade e al giro 11 un lungo di Mantovani gli fa perdere posizioni. Ultimo giro con la lotta per il secondo e terzo posto: Pirro si infila su Zanetti alla Tamburello, sicuro e pulito, si arriverà senza più scossoni.

Finiscono i 14 giri previsti con la vittoria di Lorenzo Savadori su Aprilia, al secondo posto Michele Pirro su Ducati e al terzo posto Lorenzo Zanetti su Ducati.

1. Lorenzo Savadori   Aprilia  25.34.444″
2. Michele Pirro Ducati + 3.155″
3. Lorenzo Zanetti Ducati + 3.404″

Il giro veloce è stato il numero 2 di Lorenzo Savadori su Aprilia con il tempo di 1.48.753 con 163.394 km di media oraria.

 

La Classifica Piloti

1. Michele Pirro  Ducati  140
2. Lorenzo Savadori Aprilia 98
3. Samuele Cavalieri Ducati 68
4. Lorenzo Zanetti Ducati 64
5. Matteo Baiocco BMW 64

La Classifica Costruttori

1. Ducati  140
2. Aprilia 102
3. BMW 76
4. Yamaha  52
5. Suzuki 37

 

Il prossimo appuntamento con la Superbike del CIV è per il week end del 27-28 Luglio 2019 sul Circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico.

 

Segui il calendario CIV 2019 : QUI

 

 

Foto emiliaromagnasport.com

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor