ROSBERG VINCE IL MONDIALE 2016
ROSBERG VINCE IL MONDIALE 2016

ROSBERG VINCE IL MONDIALE 2016

ROSBERG VINCE IL MONDIALE 2016

Rosberg vince il mondiale 2016 – 27.11.2016 – Formula 1 Ethiad Airways Abo Dhabi Grand Prix – Yas Marina Circuit – Inizia il ventunesimo e ultimo round della Formula 1, sul Circuito Yas Marina, che si trova nella città di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi. La pista è lunga 5.554 metri e offre 21 curve, oltre a due rettilinei, il lunghissimo tra la curva 7 e la curva 8, ed il piccolo di partenza-arrivo. La gara si disputa su circuito cittadino ed in notturna viste le temperature.

Ultimo GP del campionato 2016. Oggi si assegna il titolo mondiale conteso tra i due piloti Mercedes, casa automobilistica che ha già vinto il Campionato Costruttori 2016. Nico Rosberg e Lewis Hamilton hanno solo 12 punti di distacco e il più avvantaggiato è Rosberg che deve solo gestire la gara, mentre Hamilton è costretto alla vittoria a tutti i costi e sperare che il compagno di squadra commetta qualche errore. Oltre a salutare la stagione, si dà l’addio alle corse sia da parte del brasiliano Felipe Massa attualmente pilota Williams, che dell’inglese Jenson Button attualmente pilota McLaren. Mentre Massa ancora non ha disposto del suo futuro, Button resterà legato alla McLaren per due stagioni come pilota di riserva e tenterà la competizione del Triathlon di cui è atleta.

La Pole Position del sabato viene vinta da Lewis Hamilton su Mercedes con il tempo di 1.38.755” e gli fa vincere la gara delle pole della stagione con 11 vittorie sulle 8 di Nico Rosberg con l’altra Mercedes al secondo posto con un ritardo di 0.303”. Al terzo posto in griglia Dianiel Ricciardo con la Red Bull con un ritardo di 0.834”. Partiranno 4° e 5° le Ferrari di Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel, mentre l’atra Red Bull di Max Verstappen partirà dalla 6° casella.

La Gara. Ci si aspetta davvero poco dalla gara guardando i presupposti dello scorso anno e i soli 5 sorpassi in tutta la competizione. Ma quest’anno in ballo c’è il titolo mondiale. I primi 12 piloti partono tutti con le gomme Ultrasoft, eccetto le Red Bull che partono con le Supersoft. Partenza lenta e regolare, i piloti mantengono le posizioni ad eccezione di Kimi Raikkonen che con la sua Ferrari sorpassa subito la Red Bull di Daniel Ricciardo, mentre dietro l‘altra Red Bull guidata da Max Verstappen va in testa coda per un contatto con Nico Hukenberg ed è costretto alla rimonda dall’ultima posizione in griglia. Al primo passaggio le posizioni sono Lewis Hamilton su Mercedes in testa, poi il compagno di squadra e rivale Nico Rosberg, Raikkonen, Ricciardo e l’altra Ferrari guidata da Sebastian Vettel, mentre Verstappen è già 5°. Previsto intorno al 12° giro il primo cambio gomme, deve essere anticipato.

Il primo a rientrare è proprio Hamilton, al giro 7, monta le Soft e rientra in 7° posizione, dietro di lui c’è Raikkonen che monta le Soft e rientra al 9° posto, tra i due c’è Vettel. Al giro successivo entra Rosberg, monta le Soft e rientra 5°, mentre dietro di lui c’è Vettel che montate le Soft rientra 7°. Le due Mercedes sono state rallentate nei cambi gomme dall’arrivo in contemporanea delle due Ferrari. Al giro 10 rientra Ricciardo, monta le Soft e rientra 5° subito dietro a Raikkonen. Ricciardo prova subito il sorpasso, ma con gomme fredde non riesce e si accoda alla Ferrari, mentre Rosberg tenta il sorpasso a Verstappen che, risalito grazie ai piloti rientrati ai box, ancora non rientra per il cambio gomme. Ma dai box lo informano che il pilota Red Bull deve ancora rientrare e Rosberg si accoda. Giro 13 problemi tecnici alla ruota anteriore destra della sua McLaren costringono al ritiro Jenson Button, alla sua ultima gara. Il pilota inglese viene salutato e applaudito dal pubblico e dal suo team. Giro 19 Ricciardo tenta di novo il sorpasso su Raikkonen interno, ma non riesce e il pilota Ferrari riprende la sua posizione anche grazie al “largo” della Red Bull. Giro 20 con la paura di lasciare andare il compagno di squadra, Rosberg tenta di nuovo il sorpasso a Verstappen, che resiste, ma la Mercedes è più veloce e con gomme più nuove torna a prendersi la seconda posizione. Solo al giro 22 Verstappen effettua la sosta, monta le Soft e rientra 8°.

Al giro 25 inizia il secondo pit-stop. Per primo tocca a Ricciardo, nuovamente con le Soft rientra in 8° posizione, al giro successivo tocca a Raikkonen anche lui con le Soft e rientra 8°. Al giro 28 è il turno di Hamilton che monta di nuovo le Soft e rientra 3°, così come Rosberg al giro successivo. Giro 30 mancano solo le soste per le Ferrari, ma in testa c’è Vettel, seguito da Hamilton, Rosberg, Verstappen, Ricciardo e Raikkonen. Rosberg velocissimo punta il posteriore di Hamilton. In vista di un finale infuocato, Vettel entra ai box al giro 38 monta le Supersoft e rientra 6° dietro il compagno di squadra. Con le SS Vettel è velocissimo e recupera tutto lo svantaggio su Raikkonen che passa in un paio di giri e inizia il recupero sulle Red Bull. A 10 giri dal termine si attacca a Ricciardo che passa in poche curve, mentre davanti Hamilton inizia a rallentare per cercare di ricongiungere il gruppo e tentare una vittoria con sorpassi su Rosberg. Il gruppo infatti si ricongiunge, ma ha la meglio Vettel, che punta Verstappen e lo sorpassa, prendendo il terzo gradino del podio a 3 giri dal termine. Il resto è gioco Mercedes.

Nico Rosberg è campione del mondo Mercedes per il 2016 !

E’ il primo tedesco su macchina tedesca a vincere un mondiale e lo fa con il numero 6, numero che suo papà Kekè portava quando vinse il mondiale nel 1982.

La gara finisce con la vittoria di Lewis Hamilton su Mercedes con il tempo di 1.38.04.013”, al secondo posto Nico Roberg su Mercedes con un ritardo di 0.439”, al terzo posto Sebastian Vettel su Ferrari con un ritardo di 0.843”. Il giro veloce è il numero 43 di Sebastian Vettel su Ferrari con il tempo di 1.43.729” e la velocità di 192.756 km/h.

1. Lewis Hamilton MERCEDES 1:38:04.013″
2. Nico Rosberg MERCEDES + 0.439″
3. Sebastian Vettel FERRARI + 0.843″
4. Max Verstappen RED BULL + 1.685″
5. Daniel Ricciardo RED BULL + 5.315″
6. Kimi Räikkönen FERRARI + 18.816″
7. Nico Hulkenberg FORCE INDIA + 50.114″
8. Sergio Perez FORCE INDIA + 58.776″
9. Felipe Massa WILLIAMS + 59.436″
10. Fernando Alonso MCLAREN + 59.896″

Segui la classifica aggiornata su : http://www.sportpervoi.it/f1classifica2016

La Formula Uno vi dà appuntamento al 2017.

 

 

(Foto motori.ilmessaggero.it)

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor