Lowes si porta a casa Aragon

LOWES SI PORTA A CASA ARAGON

LOWES SI PORTA A CASA ARAGON

Lowes si porta a casa Aragon – GP Movistar de Aragon – 25.09.2016 – Inizia la quattordicesima prova del Motomondiale 2016. Al via è il GP Movistar de Aragon sul Circuito Motorland Aragon, che ci offre 5.100 metri di asfalto, 10 curve a sinistra e 7 a destra, oltre ad un piccolo rettilineo ed il lungo rettilineo di partenza-arrivo di quasi un chilometro. Giornata di sole, ci sono 22 gradi nell’aria e 32 gradi sull’asfalto, sulla pista ci sono 30 piloti di diverse nazionalità.

La Pole Position al sabato viene vinta Sam Lowes Johann Zarco su Kalex con il tempo di 1.53.207”, al secondo posto partirà Alex Marquez su Kalex con un ritardo di 0.054” e al terzo posto partirà Takaaki Nakagami su Kalex con un ritardo di 0.284”. I rivali per la classifica sono Zarco leader della classifica partirà dal 5° posto, 8° posizione per Thomas Luthi, mentre Alex Rins partirà dalla casella numero 13.

La Gara. Mondiale apertissimo in Moto 2 che vede ancora la lotta tra le Kalex di Zarco e Rins, ma anche matematicamente ancora in ballo anche Luthi e Lowes. Partenza pulita al semaforo verde, il primo ad entrare in curva è Alex Marquez seguito da Sam Lowes che però, in un paio di curvoni si porta subito al comando e lì resterà fino a fine gara, prendendosi la vittoria. Dietro Lowes e Marquez ci sono Lorenzo Baldassarri, Takaaki Nakagami, Thomas Luthi, Jonas Folger e Johann Zarco, mentre Alex Rins è solo in 10° posizione e costretto a rimontare. Velocissimi tutti i piloti, anche se i primi due cercano di prendere un po’ di vantaggio dagli inseguitori. Giro 1 si fa vedere anche Franco Morbidelli, che risale posizioni dopo una brutta partenza e passa anche Zarco portandosi all’8° posizione. Il gruppo cambia leader ad ogni curva, mentre i due di testa hanno già 1.5” di vantaggio. I contendenti per il mondiale sono tutti lì nelle prime 10 posizioni. Giro 3 Luthi si prende la 3° posizione ai danni di Baldassarri, mentre Rins sale al 7° posto e Xarco, un po’ in difficoltà è 10°, in mezzo agli italiani Simone Corsi con la Speed Up e Mattia Pasini. Giro 5 Marquez prova il recupero su Lowes, ma dietro c’è anche Luthi in recupero. Seguono Nakagami e Rins in un recupero da cardiopalma. Solo Baldassarri perde qualche posizione, ma deve lottare anche con il dolore per la caduta durante le prove del mattino. A metà gara in testa c’è sempre Lowes, seguito a 2.3” da Marquez e da Luthi ad oltre un secondo dallo spagnolo. Più attardato il gruppetto con Nakagami e Morbidelli a circa 5”, seguiti dal secondo gruppo di Rins, Baldassarri, Corsi, Zarco e Folger. Giro 13 Morbidelli è velocissimo e passa Luthi interno e pulito. Luthi prova a riprendere la posizione, ma Morbidelli chiude tutte le entrate, invece nelle retrovie Zarco passa Corsi e sale in 8° posizione prendendo buoni punti per la classifica mondiale. A 4 giri dal termine si viaggia a posizioni invariate, Lowes viaggia comodo in prima posizione, mentre dietro Morbidelli con gomme usurate è un missile e si porta a meno di mezzo secondo da Marquez. I due compagni di squadra ingaggiano una bagarre e da metà pista Morbidelli è sul posteriore di Marquez, prova il sorpasso ma sul rettilineo di arrivo è Marquez a passare per primo sul traguardo.

La gara termina con la prima vittoria di Sam Lowes su Kalex con il tempo di 40.00.885”, al secondo posto Alex Marquez su Kalex con un ritardo di 3.289” e sul terzo gradino sale Franco Morbidelli su Kalex con un ritardo di 3.321”. Il giro veloce è il numero 4 di Franco Morbidelli su Kalex con il tempo di 1.53.672” alla velocità di 160.8 km/H. I rivali di Lowes terminano al 4° posto Luthi, al 6° posto Rins, 8° posto Zarco.

Gli altri italiani finiscono al 7° posto Lorenzo Baldassarri su Kalex, al 12° posto Mattia Pasini su Kalex, al 25° posto Luca Marini.

1. Sam LOWES Kalex 40’00.885″
2. Alex MARQUEZ Kalex + 3.289″
3. Franco MORBIDELLI Kalex + 3.321″
4. Thomas LUTHI Kalex + 5.181″
5. Takaaki NAKAGAMI Kalex + 10.722″
6. Alex RINS Kalex + 12.164″
7. Lorenzo BALDASSARRI Kalex + 12.385″
8. Johann ZARCO Kalex + 12.612″
9. Simone CORSI Speed Up + 14.004″
10. Jonas FOLGER Kalex + 18.164″
11. Xavier SIMEON Speed Up + 22.413″
12. Mattia PASINI Kalex + 22.671″
13. Sandro CORTESE Kalex + 22.909″
14. Hafizh SYAHRIN Kalex + 23.437″
15. Marcel SCHROTTER Kalex + 25.293″

 

Segui anche la classifica aggiornata su : http://www.sportpervoi.it/la-classifica-della-moto-2/

Prossimo appuntamento con la Moto 2 sarà per il GP del Giappone sul circuito di Motegi, nel weekend del 15-16.10.2016.

 

 

 

 

(Foto fullnoise.com.au)

 

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor