LARA GUT TORNA ALLA VITTORIA IN SUPER G
LARA GUT TORNA ALLA VITTORIA IN SUPER G

LARA GUT TORNA ALLA VITTORIA IN SUPER G

LARA GUT TORNA ALLA VITTORIA IN SUPER G

Lara Gut torna alla vittoria in Super G – 18.12.2016 – Secondo Super G della stagione per le velociste dello sci alpino femminile. Si gareggia ancora in Val d’Isere sulla pista Oreiller Killy. La partenza è a 2.408 metri e l’arrivo è a 1.810 metri, con temperature poco sotto lo zero.

Si aspetta il ritorno alla vittoria della svizzera Lara Gut, dopo i passaggi a vuoto delle scorse gare, la riconferma delle ragazze della squadra italiana e le altre campionesse in gara per la coppa di cristallo.

Il tracciato è disegnato dal tecnico austriaco Assinger e conta 40 porte a distanza regolare di 55 metri. Pista facile su tracciato difficilissimo, preparato benissimo dagli organizzatori per assenza di neve. Si parte facile, ma subito c’è una bella chicane sulla pendenza massima, si passa sulla pista da discesa libera, mentre nella seconda parte è più veloce, le porte sono a 52 metri, ci sono staccate difficili in pendenza e se si sbaglia non c’è margine per recuperare, sulle pendenze naturali della montagna.

La prima a scendere è proprio la nostra Nadia Fanchini, che fa un ottimo Super G e si porta in testa dove resta fino alla discesa di Lara Gut. La svizzera scende con il pettorale numero 7 ed è perfetta, commette qualche imprecisione e recupera con naturalezza, per arrivare al traguardo in prima posizione. Con il numero 9 è il turno di Tina Weirather che ce la mette tutta per prendersi la vittoria, ma arriva solo seconda a pochi centesimi dalla Gut. Con il pettorale numero 12 è la volta del riscatto di Elena Curtoni, ancora in pieno recupero dopo l’incidente di agosto. Elena scende precisa e con la voglia di fare bene, vince un bel terzo posto e si piazza sul podio proprio davanti alla compagna Fanchini. Con il numero 16 scende Tessa Worley ma dopo un primo intertempo in vantaggio, perde tutto sulla contro pendenza, arriva solo 5° dopo le italiane. Si aspetta la slovena Ilka Stuhec, che scende con il bibendum 17, ma dopo qualche errorino accumula un po’ di ritardo nella seconda parte di gara e finirà solo al 7° posto. L’ultima protagonista a scendere è la nostra Sofia Goggia, dalla quale si aspetta un ennesimo podio. Ma Sofia parte a razzo, velocissima e nonostante sia in vantaggio, esce prima del muro e butta all’aria il possibile sorpasso alla Shiffrin in classifica generale.

La gara la vince Lara Gut con il tempo di 1.23.24”, al secondo posto si piazza Tina Weirather con un ritardo di 0.13” e al terzo posto si piazza Elena Curtoni con un ritardo di 1.21”.

1. Lara Gut SUI 1.23.24”
2. Tina Weirather LIE + 0.13”
3. Elena Curtoni ITA + 1.21”

Le altre atlete italiane fanno bene e si piazzano al 4° posto Nadia Fanchini, al 9° posto Francesca Marsaglia, al 14° posto Marta Bassino, al 17° posto Johanna Schnarf, al 20° posto Federica Brignone, al 26° posto Elena Fanchini. Fuori dai punti ma qualificata Lisa Magdalena Agerer. Fuori Sofia Goggia, Nicol Delago e Anna Hofer.

Segui la classifica di specialità su : http://www.sportpervoi.it/classifica-super-g-femminile-20162017/

Segui la classifica generale su : http://www.sportpervoi.it/classifica-generale-f/

 

 

 

 

(Foto larepubblica.it)

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor