La prima vittoria di Baldassarri

LA PRIMA VITTORIA DI BALDASSARRI

LA PRIMA VITTORIA DI BALDASSARRI

La prima vittoria di Baldassarri – GP Tim di San Marino e della Riviera di Rimini – 11.09.2016 – Inizia la tredicesima prova del Motomondiale 2016. Al via è il GP Tim di San Marino e della Riviera di Rimini sul Misano World Circuit Marco Simoncelli, che ci offre 4.200 metri di asfalto, 6 curve a sinistra e 10 a destra, oltre al rettilineo di partenza-arrivo di 530 metri. Giornata di sole, ci sono 25 gradi nell’aria e 29 gradi sull’asfalto, sulla pista ci sono 29 piloti di diverse nazionalità.

La Pole Position al sabato viene vinta Johann Zarco su Kalex con il tempo di 1.37.436”, al secondo posto partirà Takaaki Nakagami su Kalex con un ritardo di 0.073” e al terzo posto partirà Lorenzo Baldassarri su Kalex con un ritardo di 0.114”. I rivali di Zarco leader della classifica : Sam Lowes partirà dalla posizione numero 4, 6° posizione per Thomas Luthi, mentre Alex Rins partirà dalla casella numero 8.

La Gara. Tutti velocissimi e tutti in staccata alla prima curva, tanto è che Thomas Luthi va fuori pista e fa un lungo dritto, che però non verrà sanzionato. Ma il primo a passare in testa è Johann Zarco, seguito da Lorenzo Baldassarri, Thomas Luthi, Franco Morbidelli, Sam Lowes, Takaaki Nakagami, Alex Rins e Mattia Pasini. I contendenti del mondiale sono tutti insieme. Al giro 3 è subito Lorenzo Baldassarri a tentare il tutto per passare Zaro, si aprono tutti a ventaglio e ha la meglio Morbidelli, seguito proprio da Baldessarri, Rins, Luthi, mentre Zarco scivola al 5° posto e poi Lowes. Gioco di sorpassi e nessuno che molla o prende gap, tranne il gruppetto dei primi sei piloti che restano a quasi 1” dagli inseguitori. Sembra una gara della Moto 3 e le posizioni si invertono di continuo. Al giro 7 è Rins che prende la testa della corsa e ha già 1.2” dagli inseguitori, il secondo è Baldassarri. Al giro successivo è Luthi che con moto scomposta perde posizioni nei confronti di Lowes che si infila senza fatica, mentre in un giro si infila anche Nakagami. Al giro 11 è Lowes che sorpassa Morbidelli che non cede e i due si sorpassano a vicenda. Ha la meglio Lowes mentre Morbidelli è attaccato anche da Nakagami. Lowes in piena velocità perde aderenza alla Curva 15 e fa sì che Morbidelli passi di nuovo a condurre il gruppo degli inseguitori. Giro 12 Rins guida in testa tranquillo e ha già 1,5” da Baldassarri che però viaggia da solo con gli inseguitori lontani. Al terzo posto ora c’è il giapponese e poi Morbidelli. Giro 16 Baldassarri è sempre più vicino a Rins, solo 0.500” e vede già il codone dello spagnolo, mentre dietro si gioca a sportellate per la terza posizione. E’ proprio Nakagami a prendere un po’ di vantaggio nel gruppo, ma Morbidelli e Luthi non lo lasciano scappare, fino al giro successivo quando riesce a prendere il gap giusto per stare tranquillo in 3 piazza. A 2 giri dal termine Baldassarri inizia gli attacchi per la prima posizione, ma Rins chiude tutte le entrate, ma Lorenzo è più veloce e passa di velocità. Un ultimo giro al fulmicotone, dove Rins trova ogni curva per passare ma va dritto e Baldassarri si prende la sua prima vittoria in carriera.

La gara termina con la prima vittoria di Lorenzo Baldassarri su Kalex con il tempo di 42.45.885”, al secondo posto Alex Rins su Kalex con un ritardo di 2.523” e sul terzo gradino sale Takaaki Nakagami su Kalex con un ritardo di 6.199”. Il giro veloce è il numero 9 di Alex Rins su Kalex con il tempo di 1.37.892” alla velocità di 155.4 km/H. I rivali di Rins terminano al 4° posto Zarco, al 6° posto Luthi, 8° posto Folger, al caduto Lowes.

Gli altri italiani finiscono al 5° Franco Morbidelli su Kalex, al 13° posto Luca Marini, al 16° posto Mattia Pasini su Kalex, al 18° Federico Fuligni su Kalex. Caduti/Ritirati Simone Corsi su Speed Up.

1. Lorenzo BALDASSARRI Kalex 42’45.885″
2. Alex RINS Kalex + 2.523″
3. Takaaki NAKAGAMI Kalex + 6.199″
4. Johann ZARCO Kalex + 8.942″
5. Franco MORBIDELLI Kalex + 10.016″
6. Thomas LUTHI Kalex + 11.095″
7. Hafizh SYAHRIN Kalex + 13.048″
8. Jonas FOLGER Kalex + 14.604″
9. Sandro CORTESE Kalex + 15.647″
10. Alex MARQUEZ Kalex + 20.720″
11. Marcel SCHROTTER Kalex + 22.195″
12. Xavi VIERGE Kalex + 33.627″
13. Luca MARINI Kalex + 40.136″
14. Ratthapark WILAIROT Kalex + 41.752″
15. Jesko RAFFIN Kalex + 42.502″

Segui anche la classifica aggiornata su : http://www.sportpervoi.it/la-classifica-della-moto-2/

Prossimo appuntamento con la Moto 2 sarà per il GP di Aragona-Spagna sul circuito di Aragona, nel weekend del 24-25.09.2016.

 

 

 

 

 

(Foto motorsport.com)

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor