LA REGINA VINCE, MA LA COPPA IN COMBINATA VA ALLA STUHEC
LA REGINA VINCE, MA LA COPPA IN COMBINATA VA ALLA STUHEC

LA REGINA VINCE, MA LA COPPA IN COMBINATA VA ALLA STUHEC

LA REGINA VINCE, MA LA COPPA IN COMBINATA VA ALLA STUHEC

La Regina vince, ma la coppa in combinata va alla Stuhec – 26.02.2017 – Ultima prova del lungo week end in Svizzera a Crans Montana, con la gara regolare della Combinata Alpina femminile. Oggi ultima gara della stagione per la combinata che vedrà l’assegnazione della coppa di specialità, contesa tra la slovena Ilka Stuhec e la nostra atleta Federica Brignone. Si attendono comunque le altre protagoniste della stagione.

La pista di Crans Montana è la Mont Lachaux e prevede come di consueto, due prove : il Super G e lo Slalom.

La prima gara è il Super G. Si parte da 2.116 metri e si arriva a 1.545 metri. Il tracciato è disegnato dal tecnico austriaco Pichler e conta 38 porte a distanza regolamentare dislocate sul pendio naturale della montagna, che dà molta noia alle atlete.

In testa al Super G ci va subito Ilka Stuhec che scesa con il pettorale numero 3 fa un ottimo gigante e si porta subito in testa, per poi terminare al secondo posto. Bisogna attendere diverse atlete per delineare il podio. Il secondo posto provvisorio è per Marie-Michele Gagnon che si ferma dietro la slovena e finirà al terzo posto finale. Con il pettorale numero 18 è il turno della rivelazione Stephanie Venier che arriva con il terzo tempo, ma finirà solo al 4° posto. Con il bibendum numero 19 è il turno della nostra Sofia Goggia che fa la sua gara e si porta in testa a tutte le atlete.

Vince il Super G Sofia Goggia con il tempo di 1.20.69”, al secondo posto Ilka Stuhec con un ritardo di 0.36” e al terzo posto Marie-Michele Gagnon con un ritardo di 0.58”. Indietro le altre protagoniste : 7° tempo per Mikaela Shiffrin, 9° tempo per Federica Brignone, 12° tempo per Wendy Holdener.

1. Sofia Goggia ITA 1.20.69”
2. Ilka Stuhec SLO + 0.36”
3. Marie-Michele Gagnon CAN + 0.58”

La seconda gara è lo Slalom. Si parte da 1.708 metri e si arriva a 1.533 metri. Il tracciato è disegnato dal tecnico francese Pellicier e conta 51 porte a distanza regolamentare. Gara altrettanto eliminatoria come per il Super G, all’arrivo si contano solo 26 atlete.

La prima delle protagoniste è proprio Wendy Holdener che fa un buon slalom e si porta in testa, ma finirà con il 6° tempo. Dopo di lei è il turno di Federica Brignone che fa un grande slalom e si porta in testa dove resterà però poco tempo, per finire sul secondo gradino del podio. Dopo di lei è la volta dell’americana Shiffrin che fa la sua gara e va al primo posto dove resterà per la vittoria. Tutto da decidere il podio. Scende Marie-Michele Gagnon, che però segna il terzo tempo e finirà con il 4° tempo. E’ il turno di Ilka Stuhec che si gioca la coppa con la Brignone, la slovena riesce ad agguantare il terzo gradino del podio e vincere la coppa di specialità con solo 20 punti in più dell’italiana. Ultima a scendere è Sofia Goggia, ma non fa un’ottima prova e chiude con l’8° tempo finale.

Vince la gara Mikaela Shiffrin con il tempo di 2.07.16”, al secondo posto va la nostra Federica Brignone con un ritardo di 0.70” e al terzo posto la slovena Ilka Stuhec con un ritardo di 0.85”.

1. Mikaela Shiffrin USA 2.07.16”
2. Federica Brignone ITA + 0.70”
3. Ilka Stuhec SLO + 0.85”

Vince la Coppa di Specialità 2017 per la Combinata Alpina la slovena Ilka Stuhec.

Bene la squadra italiana che piazza all’8° posto Sofia Goggia, al 9° posto Marta Bassino, al 21° posto Nicol Delago. Fuori Elena Curtoni, Federica Sosio e Francesca Marsaglia.

Segui la classifica generale su : http://www.sportpervoi.it/classifica-generale-f/

 

 

 

(Foto aspentimes.com)

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor