LA NOIA

LA NOIA

LA NOIA

LA NOIA – 31.07.2016 – Formula 1 Grosser Preis von Deutschland – Hockenheimring – Inizia il dodicesimo round della Formula 1, sul Circuito dell’Hockenheimring, che si trova in Germania nella regione Land Baden-Württemberg. La pista è lunga 4.574 metri e offre 13 curve, tre rettilinei tra cui il rettilineo di partenza-arrivo ed un curvone quasi rettilineo. La gara è asciutta, ci sono nuvoloni che non promettono nulla di buono, ma il sole c’è e ci sono 23 gradi in aria e ben 40 sulla pista. In gara 22 piloti di diverse nazionalità e un ospite d’onore, il figlio di Michael Schumacher : Mick.

La Pole Position del sabato viene vinta dal pilota Nico Rosberg su Mercedes con il tempo di 1.14.363”. Per Rosberg è la pole numero 27 in carriera. Dietro di lui si piazza il compagno di squadra Lewis Hamilton su Mercedes con un ritardo di 0.107” e al terzo posto si piazza Daniel Ricciardo su Red Bull con un ritardo di 0.363”. Kimi Raikkonen su Ferrari partirà dal 5° posto e il compagno di squadra Sebastian Vettel su Ferrari partirà dal 6° posto, mentre davanti a loro partirà l’altra Red Bull guidata da Max Verstappen.

La Gara. Sì è la noia che incombe sulla Formula Uno. Qui ad Hockenheim c’è sempre stata una grande affluenza di pubblico, in fondo ci sono sempre stati diversi piloti tedeschi in pista e la sede della Mercedes si trova a circa 100 KM dal circuito. Ma delle 120mila persone che accorrevano per vedere Michael Schumacher, oggi ce ne sono circa la metà, nonostante Sebastian Vettel sia originario di una città poco distante e Mercedes regnano in questo campionato. Si è la noia della monotonia che sta allontanando gli appassionati e il leader del momento Lewis Hamilton non è certo il “personaggio simpatico e disponibile” che i tifosi vorrebbero. E così insieme alla noia siamo arrivati alla gara numero 12 e alla fatidica pausa estiva.

I piloti partono tutti con le gomme Supersoft eccetto Gutierrez che monta le Soft. Al semaforo verde il primo a scattare è Lewis Hamilton su Mercedes che brucia il suo compagno di squadra Nico Rosberg, di nuovo alle prese con i problemi in partenza. Anche le Red Bull volano e sorpassano entrambe la Mercedes di Nico, ma è lotta anche in casa e Max Verstappen riesce a prendere la migliore traiettoria e sorpassare il compagno Red Bull, Daniel Ricciardo. Dietro le Ferrari inseguono e anche loro lottano in casa, alla prima curva Sebastian Vettel passa Kimi Raikkonen e si porta dietro le Red Bull. Se non fosse stato per i cambi gomme forse questa sarebbe stata la classifica finale.

Giro 12 iniziano le prime soste : rientrano Verstappen e Rosberg che montano le Supersoft e rientrano all’8° e al 10° posto. Il giro successivo rientra Ricciardo che monta le Soft e rientra al 14° posto. Al giro 14 rientra Vettel che monta le Soft e rientra al 7° posto, subito dopo rientrano Hamilton e Raikkonen che montano le Soft e rientrano al 1° e al 6° posto. Non cambia nulla, quindi al giro 15 le posizioni sono : Hamilton, Verstappen, Ricciardo, Rosberg, Vettel e Raikkonen.

Giro 28 iniziano le soste numero due. Il primo ad anticipare il cambio è Rosberg che monta le Soft e rientra al 6° posto. Dopo un giro rientra Verstappen che monta le Soft e rientra al 5° posto davanti a Rosberg, che arrivando con gomme già calde tenta subito il sorpasso, un po’ cattivo e manda largo Verstappen. I due ingaggiano una serie di manovre, ma è la Mercedes ad avere la meglio, nonostante la direzione corse mette subito sotto investigazione il sorpasso di Rosberg. Dopo un paio di giri rientra Vettel che monta le Supersoft e rientra al 7° posto dietro Valtteri Bottas con la Williams. Ma Vettel è più veloce e lo sorpassa in un paio di curve. Nel frattempo arriva la penalità per Rosberg : 5” da scontare alla prossima sosta ai box o sul tempo finale. Intanto rientra Ricciardo che monta le Supersoft e rientra al 4° posto, dietro di lui rientra anche Hamilton che monta le Supersoft e rientra 1°. Non cambia nulla, quindi al giro 35 le posizioni sono : Hamilton, Rosberg, Verstappen, Ricciardo, Vettel e Raikkonen.

Giro 45 iniziano le soste numero tre e probabilmente le ultime prima della fine della gara. Il primo rientro è per Rosberg che monta le Soft sconta la penalità di 5” e rientra al 6° posto. Il giro successivo vede il rientro di Verstappen che monta le Supersoft e rientra 5°. Al giro 47 rientrano Ricciardo e Vettel che montano entrambi le Soft e rientrano al 3° e al 6° posto. Al giro successivo rientra Hamilton che monta le Soft e rientra 1°. Subito dopo di lui rientra Raikkonen che monta le Soft e rientra al 6° posto. Non cambia nulla, quindi al giro 50 le posizioni sono : Hamilton, Ricciardo, Verstappen, Rosberg, Vettel e Raikkonen.

Ricciardo sembra essere velocissimo e in un paio di giri guadagna due secondi a Hamilton, che però non ci sta e fa segnare un tempo in linea con la Red Bull. Al giro numero 60 iniziano a scendere alcune gocce di pioggia sui caschi dei piloti nella parte del circuito che comprende la curva 1, pioggia che però non dà fastidio alle monoposto e alle posizioni che finiscono senza scossoni.

La gara finisce con la vittoria di Lewis Hamilton su Mercedes con il tempo di 1:30:44.200”, al secondo posto si piazza Daniel Ricciardo su Red Bull con un ritardo di 6.996“ e al terzo posto si piazza Max Verstappen su Red Bull con un ritardo di 13.413”. Le Ferrari finiscono al 5° posto con Vettel e al 6° posto con Raikkonen, mentre al 4° posto si piazza Nico Rosberg su Mercedes. Il giro veloce è il giro numero 48 di Daniel Ricciardo con il tempo di 1.18.442” e la velocità di 209.918 km/H. Come gli scorsi GP diversi piloti sono stati doppiati e concludono a pieni giri solo i primi 7 classificati.

1. Lewis Hamilton MERCEDES 1:30:44.200″
2. Daniel Ricciardo RED BULL + 6.996″
3. Max Verstappen RED BULL + 13.413″
4. Nico Rosberg MERCEDES + 15.845″
5. Sebastian Vettel FERRARI + 32.570″
6. Kimi Räikkönen FERRARI + 37.023″
7. Nico Hulkenberg FORCE INDIA + 70.049″
8. Jenson Button MCLAREN + 1 GIRO
9. Valtteri Bottas WILLIAMS + 1 GIRO
10. Sergio Perez FORCE INDIA + 1 GIRO

Segui la classifica aggiornata su : http://www.sportpervoi.it/f1classifica2016

Ora ci sarà la pausa estiva, il prossimo appuntamento con la Formula Uno sarà con il GP del belgio, sul Circuito di SPA-Francorchamps, nel week end del 27-28 Agosto 2016.

 

 

 

(Foto formula1.com)

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor