JANSRUD VOLA ANCHE IN DISCESA
JANSRUD VOLA ANCHE IN DISCESA

JANSRUD VOLA ANCHE IN DISCESA

JANSRUD VOLA ANCHE IN DISCESA

Jansrud vola anche in discesa – Nella seconda prova di discesa libera maschile, la vera gara della Val D’Isere, il dominatore è ancora lui, Kietjl Jansrud. Si gareggia nella pista vecchia, inutilizzata da tempo, ma il sole e il freddo danno il loro meglio. La neve è perfetta, burrosa e resistente e anche le piccole buche lungo il tracciato non danno fastidio ai discesisti che la affrontano a 120 km/orari. Condizioni meteo perfette e la pista che sembra un’autostrada, nonostante i punti difficili siano stati tolti per far spazio agli impianti. Ora la discesa è facile, i curvoni semplici e si arriva ai due minuti di gara.

Il tracciato è disegnato dal tecnico Fis Trinkl e si parte dai 2.705 metri per arrivare ai 1.810 metri attraverso 43 porte. In partenza ci sono 61 atleti e di questi 8 sono della nazionale italiana. L’attesa è per i due norvegesi Kietjl Jansrud e Aksel Lund Svindal al momento i più forti sul veloce e per gli italiani Fill e Paris.

Con il pettorale numero 5 il primo a scendere è proprio Jansrud che guadagna ad ogni settore, scende perfetto e senza errori, a metà percorso ha già quasi un secondo da Theaux al momento in testa. Arriva al traguardo con ben 81 centesimi di vantaggio. Con il bibendum numero 5 scende il suo compagno di squadra e rivale Svindal, che perde centesimi nella prima parte di gara, ma poi man mano recupera e prende velocità, ma all’arrivo ha 33 centesimi di ritardo. Con il pettorale 7 scende Peter Fill, che scende veloce e pulito ed è in vantaggio fino a metà percorso, quando agli intermedi inizia a perdere centesimi. Nell’ultima parte di gara riesce a recuperare e finire secondo tra i due norvegesi.

1. Kietjl JANSRUD NOR 1.59.51″
2. Peter FILL ITA + 0.26″
3. Aksel Lund SVINDAL NOR + 0.33″

L’Italia piazza tra i primi 30 anche Dominik Paris arrivato in 7° posizione, Christof Innerhofer si piazza in 16°, Emanuele Buzzi finisce 22°. Fuori dai punti, ma comunque classificati sono Mattia Casse con il 44° posto, Werner Heel con il 47° posto, Henri Battilani con il 54° posto e Paolo Pangrazzi con il 55° posto.

 

Segui la classifica di specialità si : http://www.sportpervoi.it/classifica-discesa-libera-m/

Segui la classifica generale su : http://www.sportpervoi.it/classifica-generale-m/

 

 

 

(Foto raisport.it)

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor