JANSRUD VINCE IN VAL DI ISERE
JANSRUD VINCE IN VAL DI ISERE

JANSRUD VINCE IN VAL DI ISERE

JANSRUD VINCE IN VAL DI ISERE

Jansrud vince in Val di Isere – Il primo Super-G della stagione doveva essere disputato sulle nevi americane, ma per le temperature troppo alte si è rimandato tutto a questo week-end con il gigante in Val d’Isere. La pista è davvero diversa da quella prevista a Beaver Creek, ma è decisamente bella e la neve è perfetta.

Il tracciato è stato disegnato dal tecnico svizzero Brunner. Ben 41 porte davvero veloci e che girano rotonde. Si raggiungono i cento km/h ed i curvoni sono davvero difficili. Si parte da 2.408 per giungere al traguardo a 1810 mt. E’ una bella giornata invernale, c’è il sole e fa freddo, la neve è dura, ma non gelata e le temperature sono davvero basse.

Gli sciatori favoriti hanno scelto i pettorali dal 3 al 10 e tra questi c’è anche il nostro Dominik Paris. Si attendono soprattutto i norvegesi con il rientro di Svindal. Dato per spacciato a inizio stagione a seguito della rottura di entrambe le ginocchia nello scorso campionato, il nazionale norvegese ha fatto vedere di che pasta è fatto e nonostante i pochi allenamenti nelle gambe, ha concluso sul podio questo primo Super-G.

Con il pettorale numero 5 scende Aksel Lund Svindal e subito si trova a suo agio sui dossi della Val D’Isere, arriva già in vantaggio al primo intermedio e lo tiene fino all’arrivo portandosi in testa. Con il bibendum numero 6 scende l’azzurro Dominik Paris, che parte bene e scende pulito sulle ondulazioni, perde pochi centesimi, ma a metà pista inizia a recuperare, all’arrivo è dietro a Svindal, ma con un’ottima sciata. Subito dopo con il pettorale numero 7 scende l’altro norvegese Kietjl Jansrud, che si butta dal cancelletto in velocità, è subito in vantaggio, amministra durante tutto il gigante e va in testa.

1. Kietjl JANSRUD NOR 1.21.66″
2. Aksel Lund SVINDAL NOR + 0.13″
3. Dominik PARIS ITA + 0.41″

L’Italia vede oltre al terzo posto di Paris, l’8° posto per Peter Fill, il 30° posto per Emanuele Buzzi, il 42° posto per Guglielmo Bosca, il 44° posto per Mattia Casse, il 52° posto per Werner Heel, il 59° posto per Henri Battilani. Fuori dalla classifica Christof Innerhofer e Matteo De Vettori.

 

Segui la classifica di specialità su : http://www.sportpervoi.it/classifica-super-g-maschile-20162017/

Segui la classifica generale su : http://www.sportpervoi.it/classifica-generale-m/

 

 

 

(Foto ansa.it)

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor