HAMILTON PAREGGIA IN CINA
HAMILTON PAREGGIA IN CINA

HAMILTON PAREGGIA IN CINA

HAMILTON PAREGGIA IN CINA

Hamilton pareggia in Cina – Heineken Chinese Grand Prix – Shangai – 09.04.2017 – Inizia il secondo round della Formula 1 sul circuito internazionale di Shangai. La pista è lunga 5.451 metri e offre 16 curve e tre lunghi rettilinei dove i piloti più veloci sapranno inventare dei sorpassi agli avversari. Al via 20 piloti di diverse nazionalità.

La Pole Position del sabato viene vinta dal pilota Lewis Hamilton su Mercedes con il tempo di 1.31.678”. Dietro di lui si piazza la Ferrari con Sebastian Vettel un ritardo di 0.186” e al terzo posto l’altra Mercedes con Valtteri Bottas con un ritardo di 0.187”. Kimi Raikkonen su Ferrari partirà dalla 4° posizione con un ritardo di 0.462”.

La Gara. E’ piovuta tutta la settimana sul circuito cinese, fino a questa mattina. Il via è con “wet race” – gara bagnata – ma al momento non piove e c’è l’incognita meteo sulla gara. Al via ci sono 12 gradi nell’aria e 15 gradi sull’asfalto. I piloti partono tutti con le slick tranne Sainz che dalla posizione 11 parte con le Super Soft. Al via tutti lentissimi, Lewis Hamilton su Mercedes prende la prima curva seguito dalla Ferrari di Sebastian Vettel, subito attaccato senza esito dall’altra Mercedes di Valtteri Bottas, poi Kimi Raikkonen con l’altra Ferrari subito passata dalla Red Bull guidata da Daniel Ricciardo. Al primo giro Max Verstappen su Red Bull recupera ben 5 posizione e deve risalire dalla posizione 16, mentre Vettel è sotto investigazione per essersi posizionato fuori mascherina in griglia. Lance Stroll va fuori pista con la sua Williams e c’è la Virtual Safety Car in pista, mentre Verstappen sale fino alla posizione numero 7. Al giro successivo la maggior parte dei piloti rientrano per un cambio gomme, vista la veloce asciugatura del nuovo asfalto di Shanghai, tra questi c’è Vettel che monta le Soft. Giro 4 rientra la VSC e ora le posizioni sono con Hamilton, Bottas, Ricciardo, Raikkonen, Verstappen e Vettel. Prima della fine del giro, sul rettilineo si gira la macchina di Antonio Giovinazzo. La Sauber sul muretto dei box va in mille pezzi, entra la Safety Car e le vetture sono costrette a passare dalla Pit Lane per permettere la rimozione dei detriti. La SC rientra dopo quattro giri. Al giro 11 è Verstappen a passare il compagno di squadra Ricciardo alla curva 6, mentre si prepara lo scontro tra le due Ferrari. Al giro 20 Vettel più veloce infila Raikkonen alla Curva 6 interna e si prende la posizione. In mezzo giro Vettel si avvicina a Ricciardo e dopo alcune sportellate e ruote che fumano, c’è il sorpasso della Ferrari sulla Red Bull. Vettel si avvicina anche all’altra Red Bull di Verstappen, che va lungo alla 13 ed è poi costretto al cambio gomme, dando così la posizione numero 2 al ferrarista. Gara monotona, fino al giro 34 quando cominciano i cambi gomme. Tutti rientrano con le Soft, ma dopo tre giri a cambi terminati, terminano anche le posizioni fino a fine gara.

Vince la gara Lewis Hamilton su Mercedes con il tempo di 1.37.36.158”, al secondo posto Sebastian Vettel su Ferrari con un ritardo di 6.250” e al terzo posto Max Verstappen su Red Bull con un ritardo di 45.192”. Il giro veloce è il numero 44 di Lewis Hamilton su Mercedes con il tempo di 1.35.378” e la velocità di 205.475”.

1. Lewis Hamilton  MERCEDES 1:37:36.158″
2. Sebastian Vettel FERRARI + 6.250″
3. Max Verstappen  RED BULL + 45.192″
4. Daniel Ricciardo RED BULL + 46.035″
5. Kimi Räikkönen FERRARI + 48.076″
6. Valtteri Bottas MERCEDES + 48.808″
7. Carlos Sainz  TORO ROSSO + 72.893″
8. Kevin Magnussen HAAS + 1 giro
9. Sergio Perez FORCE INDIA + 1 giro
10. Esteban Ocon FORCE INDIA + 1 giro

Segui la classifica aggiornata su :  http://www.sportpervoi.it/motori/f1/f1-classifica-2017/

Prossimo appuntamento con la Formula Uno sarà per il weekend di Pasqua del 15 e 16 Aprile in Bahrein sul Circuito di Sakhir.

 

 

(Foto motorsports.nbcsports.com)

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor