Ducati ancora a terra

DUCATI ANCORA A TERRA

Ducati ancora a terra

Ducati ancora a terra – Monster Energy Grand Prix de France – 07-08.05.2016 – Inizia la quinta prova del Motomondiale 2016 con il GP di Francia sul Circuito Bugatti di Le Mans, che ci offre 4.200 metri di asfalto, 5 curve a sinistra e 9 a destra, più un piccolo rettilineo di soli 674 metri. Il meteo è buono ci sono 22 gradi nell’aria e 35 nel terreno, temperature primaverili e sole, sulla pista ci sono 21 piloti di diverse nazionalità.

La Pole Position al sabato viene vinta da un velocissimo Jorge Lorenzo su Yamaha con il tempo di 1.31.975”, al secondo posto si piazza la Honda di Marc Marquez con un ritardo di 0.441” e al terzo posto si piazza Andrea Iannone con la Ducati con un ritardo di 0.494”. Gli altri pretendenti alla classifica sono Andrea Dovizioso su Ducati che partirà dal 5° posto, Valentino Rossi con l’altra Yamaha partirà dalla 7° casella e Daniel Pedrosa che partirà dal posto numero 11.

La Gara prende il via con la partenza al fulmicotone di Jorge Lorenzo, che fa capire subito che non vuole avversari tra i piedi e vuole la gara in solitaria. Subito dietro di lui Andrea Dovizioso, Pol Espargaro, Andrea Iannone, Marc Marquez e Valentino Rossi, mentre più attardato nelle retrovie è Dani Pedrosa. Rossi si trova impaninato tra i fratelli Espargaro, ma l’esperienza del dottore gli fa prendere subito il passo e sorpassato Pol davanti a lui va a cercare il gruppetto dei primi. Al giro numero 5 Lorenzo ha già 1” di vantaggio sugli inseguitori e Iannone a missile cerca il recupero. Troppa foga per il Ducatista che però sbaglia la curva 8 in discesa e perdendo grip finisce in terra. Riparte e finirà la gara pochi giri dopo con il rientro ai box. A metà gara sono insieme attaccatissimi Andrea Dovizioso, Marc Marquez e Valentino Rossi, ognuno appeso al codone del pilota che precede. Il primo a tentare il sorpasso è Rossi, che si butta all’interno dello spagnolo e lo passa, per poi aspettare un paio di curve e sorpassare anche Dovizioso. Al giro 15 per una grande sfortuna cadono insieme sia Marquez che Dovizioso allo stesso momento alla stessa curva, ma Marc Marquez rialza la moto e riesce ad arrivare ultimo prendendo comunque punti utili, Dovizioso non riesce a risalire in sella e Lorenzo ormai lontano di 5” va a vincere la gara.

Il GP finisce con la vittoria di Jorge Lorenzo su Yamaha con il tempo di 43.51.290”, al secondo posto l’altra Yamaha di Valentino Rossi con un ritardo di 10.654”, sul gradino più basso si piazza Maverick Vinales con la prima delle Suzuki con un ritardo di 14.177”. Il giro veloce è il numero 4 di Valentino Rossi con il tempo di 1.33.293” alla velocità di 161.4 km/h.

Gli altri italiani sono Danilo Petrucci con la Ducati che finisce al 7° posto, ottimo risultato al rientro dall’infortunio, mentre le Ducati di Iannone e Dovizioso si ritirano come detto in precedenza. E’ uno dei GP in cui si assegnano i punti fino al 13° posto, per mancanza di piloti qualificati.

I RISULTATI

1. Jorge LORENZO Yamaha 43’51.290
2. Valentino ROSSI Yamaha + 10.654″
3. Maverick VIÑALES Suzuki + 14.177″
4. Dani PEDROSA Honda + 18.719″
5. Pol ESPARGARO Yamaha + 24.931″
6. Aleix ESPARGARO Suzuki + 32.921″
7. Danilo PETRUCCI Ducati + 38.251″
8. Hector BARBERA Ducati + 38.504″
9. Alvaro BAUTISTA Aprilia + 48.536″
10. Stefan BRADL Aprilia + 54.502″
11. Eugene LAVERTY Ducati + 1’02.677″
12. Loris BAZ Ducati + 1’07.658″
13. Marc MARQUEZ Honda + 1 giro

Guarda anche la classifica aggiornata della Moto GP : http://www.sportpervoi.it/la-classifica-della-moto-gp/

Prossimo appuntamento con la Moto GP sarà per il GP d’Italia al Mugello nel weekend del 21-22.05.2016.

 

(Foto mcnews.com.au)

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor