Antonelli vince a Jerez
Antonelli vince a Jerez

Antonelli vince a Jerez

Antonelli vince a Jerez

Antonelli vince a Jerez – Gran Premio Red Bull de España – 05.05.2019 – Inizia la quarta prova del Motomondiale 2018 con il GP di Spagna sul Circuito di Jerez de la Frontera nella regione dell’Andalusia, che ci offre 4.400 metri di asfalto, 5 curve a sinistra e 8 a destra, più un piccolo rettilineo di soli 607 metri disposto sulla griglia di partenza. Al via in una bella giornata spagnola ci sono 19 gradi di temperatura, 30 gradi sull’asfalto e ci sono 31 piloti di diverse nazionalità.

Nel segno di Sic…Lacrime e complimenti di tutti !

La Pole Position al sabato viene vinta da Lorenzo Dalla Porta su Honda con il tempo di 1.46.011”, al secondo posto in griglia si piazza Tatzuki Suzuki su Honda con un ritardo di 0.004”, mentre il terzo posto lo conquista Celestino Vietti su Ktm con un ritardo di 0.184”. Parte dalla 7° casella il leader di classifica Aron Canet su Ktm.

La Gara. Partenza regolare, impenna la Honda di Dalla Porta, ma il primo ad entrare in curva 1 è Tatzuki Suzuki su Honda, seguito dalle Ktm guidate da Celestino Vietti e Dennis Foggia, poi Niccolò Antonelli su Honda, Dalla Porta, Aron Canet su KTm, Albert Arenas su Ktm, Marcos Ramirez su Honda, Romano Fenati su Honda,John McPhee su Honda e Gabriel Rodrigo su Honda. Subito prendono vita i sorpassi belli della Moto 3, ma alla curva 13 cade Rodrigo e dietro di lui anche Arenas, perdita del posteriori per entrambi. Al giro 1 entra in tesa Suzuki che sembra aver preso margine su tutti gli altri. Intanto si distingue il gruppone dei leader e sono 10 i piloti: Suzuki, Antonelli, Canet, Vietti, Foggia, McPhee, Fenati, Ramirez, Jakub Kornfeil su Ktm e Kaito Toba su Honda. Al giro 6 c’è sempre in testa Suzuki, ma il gruppo riprende il giapponese e sono di nuovo tutti insieme. A metà gara il gruppo diventa di 12 piloti, infatti nella lotta si aggiungono anche Tony Arbolino su Honda e Sergio Garcia su Honda. Al giro 15 entrano per primi sul rettilineo Ramirez, Dalla Porta e Canet, ma sono tutti insieme, da segnalare la seconda caduta e ritiro definitivo di Rodrigo. Al giro successivo arriva la penalità per Foggia: long lap penalty per aver superato il track limit tre volte. Al giro 18 alla curva 5 cade Ramirez, ma va largo anche Fenati, gara finita per entrambi. Non termina il giro e cadono anche Garcia e Fernandez che prende in pieno il pilota alla curva 6. A due giri dal termine entra in prima posizione Vietti, seguito da Suzuki, Antonelli, Dalla Porta e Canet, la vittoria è per loro. Intanto Foggia entra ad effettuare la penalità. Ultimo giro in testa c’è Antonelli, tallonato da Vietti e dal compagno di team Suzuki. I tre ne hanno un po’ di più, a metà giro è Suzuki che entra su Antonelli, che non ci sta … arrivano in fila alla 13 e sul rettilineo vince Antonelli, dietro Suzuki e Vietti.

I 21 giri finiscono con la vittoria di Niccolò Antonelli su Honda, al secondo posto Tatzuki Suzuki su Honda e al terzo posto Celestino Vietti su KTM.

1. Niccolò Antonelli SPA Honda  39.30.327”
2. Tatzuki Suzuki  RSA Honda + 0.242”
3. Celestino Vietti ITA KTM + 0.327”

Gli altri italiani si piazzano :

8. Lorenzo Dalla Porta Honda
10. Andrea Migno KTM
16. Dennis Foggia KTM
17. Tony Arbolino Honda
19. Stefano Nepa KTM
21. Riccardo Rossi Honda
Out. Romano Fenati Honda

Il giro veloce è stato il numero 2 di John McPhee su Honda con il tempo di 1.46.365” e una velocità di 149.6 km/h di media.

 

Ecco la classifica aggiornata : QUI

Consulta il calendario 2019 : QUI

 

Prossimo appuntamento con la Moto3 sarà il week end del 19 Maggio sul circuito di LeMans per il Gp di Francia.

 

Foto zimbio.com

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor