Ancora Zarco sul gradino più alto

ANCORA ZARCO SUL GRADINO PIU’ ALTO

ANCORA ZARCO SUL GRADINO PIU’ ALTO

Ancora Zarco sul gradino più alto – Gran Premi Monster Energy de Catalunya – 04-05.06.2016 – Inizia la settima prova del Motomondiale 2016 con il GP di Catalunya sul Circuit de Barcelona – Catalunya a Montmelò, che ci offre 4.700 metri di asfalto, 5 curve a sinistra e 8 a destra, oltre al lungo rettilineo di partenza-arrivo di 1.047 metri. A seguito dell’incidente accorso al pilota spagnolo Luis Salom deceduto durante le prove del venerdì, si correrà sul tracciato riservato alla Formula 1 con un tornatino posto ad evitare il curvone numero 12 e un’altra variante, entrambe nel settore 4. In mattinata tributo di tecnici e piloti insieme ai genitori di Luis Salom sulla griglia di partenza. Un lungo applauso di 200mila persone accompagna il saluto al pilota spagnolo. Giornata di caldo a Montmelò ci sono 25 gradi nell’aria e 42 gradi sull’asfalto, sulla pista ci sono 28 piloti di diverse nazionalità.

La Pole Position al sabato viene vinta Johann Zarco su Kalex con il tempo di 1.49.179”, al secondo posto partirà Alex Rins su Kalex con un ritardo di 0.035” e al terzo posto Thomas Luthi su Kalex con un ritardo di 0.293”. Partirà solo al quarto posto Sam Lowes.

La Gara. Il semaforo verde scatta velocissimo ed è Johann Zarco su Kalex ad avere dei problemi in partenza. Alla prima curva si presentano Thomas Luthi su Kalex, Takaaki Nakagami su Kalex, Johann Zarco su Kalex, Alex Rins su Kalex, Simone Corsi su Speed Up, mentre l’altro pretendente al mondiale Sam Lowes su Kalex si ritrova solo al 7° posto. Rins a metà del primo giro passa davanti a Luthi e ne approfitta anche Zarco. Sul primo passaggio nel rettilineo si aprono a ventaglio tutti e i primi nove già prendono mezo secondo su chi insegue. Al giro numero 2 Rins, Zarco e Luthi prendono ulteriore vantaggio, mentre dietro gli inseguitori a oltre un secondo di ritardo ingaggiano sorpassi e contro sorpassi. Lento nelle retrovie è Sam Lowes che gira nella 9° posizione. Al giro numero 3 Simone Cordi e Baldassarri si toccano e finiscono in terra. Per Corsi la gara finisce qui, mentre Baldassarri rientra, ma nelle ultime posizioni. I primi due prendono molta velocità e gap su Luthi, mentre dietro di loro c’è la coppia Alex Marquez e Hafiz Syahrin entrambi su Kalex. Dal giro numero 5 è lotta tra Rins e Zarco, mentre Luthi non riesce a stare al loro passo e perde un secondo al giro. Intanto anche il giapponese Nakagami passa Sam Lowes che si attesta alla 6° posizione, in evidente difficoltà che con queste posizioni perderà la testa della classifica provvisoria. Alex Marquez intanto risale posizioni su posizione e si punta sul codone di Luthi, ma appena passato perde l’anteriore e cade, ma rientra in ultima posizione costretto a rimontare. Mentre le posizioni di testa di Rins e Zarco non cambiano e i due girano con gli stessi tempi, dietro Luthi è costretto a combattere contro Nakagami, Syahrin e Lowes. Tutta la gara in attesa da parte di Johann Zarco che a 7 giri dal termine prova il sorpasso su Rins e punta al comando della gara. Già a tre giri dal termine il pilota francese ha più di due secondi dallo spagnolo, mentre dietro Nakagami è tranquillo al terzo posto e dietro si combatte per le posizioni di rincalzo.

La gara termina con la vittoria di Johann Zarco su Kalex con il tempo di 42.31.347”, al secondo posto Alex Rins su Kalex con un ritardo di 4.180” e sul terzo gradino sale Takaaki Nakagami su Kalex con un ritardo di 9.313”. Il giro veloce è il numero 2 di Johann Zarco con il tempo di 1.49.968” alla velocità di 152.3 km/H.

Gli altri italiani finiscono all’11° posto Franco Morbidelli su Kalex, al 12° posto Mattia Pasini su Kalex, al 14° posto Lorenzo Baldassarri su Kalex. Ritirati Simone Corsi su Speed Up e Luca Marini su Kalex.

I RISULTATI

1. Johann ZARCO Kalex 42’31.347″
2. Alex RINS Kalex + 4.180″
3. Takaaki NAKAGAMI Kalex + 9.313″
4. Hafizh SYAHRIN Kalex + 10.777″
5. Thomas LUTHI Kalex + 10.961″
6. Sam LOWES Kalex + 13.000″
7. Jonas FOLGER Kalex + 17.046″
8. Miguel OLIVEIRA Kalex + 20.637″
9. Axel PONS Kalex + 20.646″
10. Marcel SCHROTTER Kalex + 23.163″
11. Franco MORBIDELLI Kalex + 28.145″
12. Mattia PASINI Kalex + 28.348″
13. Julian SIMON Speed Up + 34.482″
14. Lorenzo BALDASSARRI Kalex + 37.567″
15. Remy GARDNER Kalex + 42.998″

Guarda la classifica aggiornata su : http://www.sportpervoi.it/classificamoto2

Prossimo appuntamento con la Moto 2 sarà per il GP di Olanda sul circuito di Assen, l’università delle due ruote, nel weekend del 25-26.06.2016.

 

 

(Foto motoblog.it)

Ileana Valente

fotografo, articolista, seo, copywriter, editor